ATTRACCO AL TERRAFERMA

Dopo infinite promesse fatte ma (poi) mai mantenute, ecco che finalmente decido di andare al Terraferma in via Melchiorre Gioia al 63. Nonostante fossi ancora “scottato” dall’ ultima mezza “disavventura culinaria” vissuta in un noto ristorante di pesce molto simile a questo, ho ceduto alle “avance gastronomiche” della mia amica Monica. Se l’ invito arriva da lei, non ci sono dubbi, vuol dire che si mangia bene. E così è stato.

IMG_1169

 

IMG_1170

 

IMG_1177

 

La scusa (se mai ce ne voglia una per mangiare) per sedermi al tavolo è importante. Una cena in compagnia di amici giornalisti e blogger. Una cena (insomma) a cui non potevo, assolutamente, mancare. Intorno a quel tavolo ci sono firme importanti. Seduti a quel tavolo ci sono amici e amiche che vedo (sempre) con grandissimo piacere.

IMG_1178

 

IMG_1180

 

IMG_1181

 

Questa volta abbiamo assaggiato un pò di tutto ma abbiamo deciso di lasciare il “grosso del pesce” per la prossima cena che organizzeremo, sempre al Terraferma, in settembre una volta tornati tutti dalle vacanze.

PROMOSSO: la qualità del cibo e la gentilezza del personale, in particolare quella di uno dei proprietari, Massimo Gallo, sempre presente e molto attento ai suoi ospiti in sala.

RIMANDATO: Rimando, se mai ce ne sarà bisogno, ogni mia considerazione dopo la cena a base di pesce.

BOCCIATO: colui o colei che al tavolo, senza che me ne accorgessi, ha detto di non portare più niente da mangiare. Per favore, la prossima volta pensa (solo) alla tua pancia. Io e qualcun altro (Emanuele su tutti)  avremmo apprezzato molto ancora del altro cibo.

IMG_1191

 

IMG_1192

 

Buon appetito

IL Direttore

Tags from the story
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *