I buoni propositi e le sue opzioni

Dopo un’ attesa di 365 giorni è finalmente (per molti) finito anche il 2013 e con esso tutto quello che, nel bene e nel male, si è portato dietro lungo i suoi caratteristici dodici mesi. Con l’ avvicinarsi della fine, oltre a pensare a dove e con chi festeggiare il Capodanno, la maggior parte di noi inizia anche a fare un elenco di tutti i buoni propositi per il nuovo anno alle porte.

In questi giorni di vacanza ho preferito metter via la penna e passare più tempo a leggere quello che scrivono gli altri. Ho trovato molte cose interessanti, scritte e postate da blogger (non solo di food) veramente avvincenti con un’ innata bravura nel raccontare le proprie o altrui esperienze. Persone che in solo due o tre batture sono capaci di farti pensare e/o regalarti un sorriso.

Tra le tante cose che ho letto in questo periodo pre e post natalizio, mi sono divertito a leggere anche quello che parlava di “buoni propositi per il nuovo anno”.

Dopo un’ abbondante scrematura e dopo aver pensato di facilitare il compito anche a quelli pigri come me, aggiungendo ad ogni punto un “opzioni B”, la mia short e personal list, è la seguente:

1. Perder peso o iniziando la dieta da lunedì (non si sa, però, da quale) o iscrivendosi in palestra (decidere quale sia la più comoda tra quella vicino a casa oppure quella vicino al lavoro, sarà già un grosso “buon proposito”) – OPZIONE “B”: ho letto che mangiare un cucchiaino di miele prima di coricarsi e/o bere tanta acqua calda con del succo di limone (canarino) fa dimagrire.

2. Cancellare dalla propria pagina Facebook tutti i “falsi amici” che l’ hanno usata, specialmente nel 2013, per lamentarsi degli altri o per promuovere il proprio business – OPZIONE “B”: A parte rimanere constantemente in contatto con i propri “pochi amici intimi” e ricordare il compleanno di tutti, se pensi che FB serva anche ad altro, è meglio che ti cancelli definitivamente.

3. Pensare di più a se stessi e meno agli altri dedicandosi almeno una giornata a settimana – OPZIONE “B”: Dedicarsi 6 giornate intere e riposarsi il settimo.

4. Andare più in vacanza programmandole già fin d’ ora – OPZIONE “B”: Con i tempi che corrono, pensare più a tenersi stretto il proprio lavoro che alle vacanze c’è tempo.

5. Mangiare meno cioccolato e più verdure. – OPZIONE “B”: mangiare cioccolato fondente. Ingrassa di meno.

6. Pensare più alla propria famiglia. – OPZIONE “B”: Non ci sono altre opzioni valide.

7. Dormire di più e meglio – OPZIONE “B”: Dormire da soli.

8. Bere meno alcol – OPZIONE “B”: Bere solo nel fine settimana.

9. Ridere di più – OPZIONE “B”: Prendersi meno seriamente.

10. Passare più tempo a passeggiare – OPZIONE “B”: Comprare un divano più scomodo.

11. Cercare dei nuovi interessi – OPZIONE “B”: cercare solo quelli che piacciono a noi e non solo agli altri.

12. Conoscere gente nuova – OPZIONE “B”: frequentare di meno quella “vecchia”.

13. Smettere di fumare – OPZIONE “B”: Non fumare la mattina.

14. Svegliarsi presto la mattina per godersi la giornata – OPZIONE “B”: Trovare un lavoro che inizia più tardi

15. Leggere più libri – OPZIONE “B”: Non pagare più l’ abbonamento a Sky.

16.Tenere un diario personale meglio se un blog – OPZIONE “B”:

17. Risparmiare tutti i giorni qualche soldino – OPZIONE “B”:

18. Meditare (anche con lo yoga) almeno 15′ al giorno.

19. Studiare le lingue (di gran moda quelle orientali).

20. Cambiare taglio e colore dei capelli.

21. Dedicare tempo all’ amore (non cercarlo ma farsi trovare).

22. Iniziare a pensare prima al piacere e poi al dovere.

23. Meno zuccheri e meno sale.

24. Basta con le merendine del pomeriggio, anche se la prova costume è ancora lontana.

25. Comprare subito una bicicletta per andare al lavoro o all’ università

26. Comprare meno scarpe. Non c’è più spazio a casa del fidanzato.

27. Chiedere scusa e dire grazie più spesso sperando che anche gli altri facciano la stessa cosa con noi.

28. Fare sport, tanto sport.

29. Mettere in pratica almeno qualche punti da 1 a 28.

La lista (che per ognuno di noi potrebbe allungare o accorciare a proprio piacimento) risulta essere la cosa più semplice. La cosa difficile è mantenere i propri propositi e non abbandonarli alla prima difficoltà. Spesso dopo poco tempo, appena si incontrano i primi ostacoli, ci dimentichiamo delle promesse che abbiamo fatto alla fine del anno scorso. Spesso, per essere sinceri fino al midollo, un pò gli ostacoli li cerchiamo da soli per poter dare la colpa a qualcun altro del nostro fallimento.

Io personalmente, ho imparato (per modo di dire) a fare un elenco molto corto. Questo mi permette di “abbandonare” lungo il tragitto qualcosa e di arrivare trionfante a fine anno avendo portato a termine uno dei pochi propositi rimasti.

Buon appetito

Il Direttore

Tags from the story
, , ,
More from Marco De Padova

ITALIANI, POPOLO DI SPRECONI

Qualche giorno fa, si è svolto a Milano un’ interessante incontro sullo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *