ITALIANI, POPOLO DI SPRECONI

Qualche giorno fa, si è svolto a Milano un’ interessante incontro sullo SPRECO ALIMENTARE in Italia. Dopo una lunga quanto accurata ricerca da parte di METRO Italia da una parte e di BOCCONI Green Economy dall’altra, abbiamo scoperto (e senza troppo stupore) che i veri colpevoli – di tanto buttar via – siamo  NOI ITALIANI.

Da questa “tavola rotonda”, organizzata presso il ristorante Chic ‘n Quick dello chef Claudio Sadler, è saltato fuori che siamo noi italiani che riempiamo troppo i piatti che vengono ordinati e siamo sempre noi italiani che, con la paura di non mangiare a sufficienza ordiniamo quello che, a casa, mangeremmo solitamente in 2 giorni.

A questa  tavola rotonda (moderata da una bravissima Tessa Gelisio), hanno partecipato diverse professionalità: l’Università – con Fabio Iraldo, Professore che ha condotto la ricerca, la ristorazione – con gli Chef stellati Claudio Sadler e Giancarlo Morelli e naturalmente la distribuzione – con Antonio Caruso, Direttore Vendite di METRO Italia.

Quello che è saltato fuori da questa ricerca è allarmante e io, aggiungerei, vergognoso!!! Pensate che ogni anno in Italia sono 5,6 milioni le tonnellate di cibo prodotto in eccedenza lungo tutta la filiera agroalimentare, dalla produzione al consumo finale.

Il 57% di queste eccedenze è generato dalla prima parte della filiera: produttori, distributori e operatori della ristorazione mentre il 43% dai consumatori finali.

UNA SOLUZIONE PER DIMINUIRE TALE SPRECO? QUALCUNO DICE LA DOGGY BAG

L’86% dei intervistati vede nella “Doggy Bag” una buona soluzione per evitare di sprecare cibo, ma pochi nei fatti la richiedono o sono disposti ad un effettivo utilizzo e le motivazioni sono principalmente pratiche:

  1. considerano gli avanzi molto scarsi quindi non ritengono necessario portarli a casa
  2. hanno avanzato del cibo che non era gradito
  3. magari non tornano subito a casa e quindi non riuscirebbero a conservare correttamente il cibo
  4. a mio avviso, il motivo più comune: L’ IMBARAZZO nel richiedere di portare a casa gli avanzi

 

 

 

 

Io non ho certo la soluzione per cancellare tutto questo vergognoso spreco ma una cosa ho imparato a fare, in tutti questi anni di onorato servizio in qualità di frequentatore di ristoranti ed eventi: NON ORDINO MAI QUELLO CHE POI NON MANGIO. Fatelo anche voi, potrebbe aiutare.

Buon appetito

Il Direttore

 

 

 

 

 

 

 

 

More from Marco De Padova

SIAMO TIPI DA SPAZZATURA

Ieri 16 ottobre, come tutti gli anni dal 1979, è stata una...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *