LA CUCINERIA, UNA CUCINA SOTTO CASA

Ho appena finito un appuntamento/colazione con Francesca. Giusto il tempo per sistemare le ultime “formalità” del suo evento di settembre che sono sulla strada per andare al mio secondo impegno della mattina. Sono vicino a 5 Giornate quando mi viene in mente che in zona c’è un posto che devo assolutamente vedere. Mi fermo e cerco il nome tra i miei appunti. Lo trovo. Il posto si chiama la Cucineria, una cucina sotto casa, una gastronomia con qualche posto a sedere.

La Cucineria

E’ presto. Non è ancora ora di pranzo. Dentro, a parte chi ci lavora, non c’è nessuno. Entro lo stesso e vengo (subito) accolto da grandi sorrisi. Dietro il bancone ci sono una signora ed un ragazzo. La loro accoglienza è quasi imbarazzante. Mi presento, spiego cosa faccio nella vita e chiedo se posso fare delle foto da pubblicare prima sulla mia pagina fb e poi (come sto per fare) qui sul mio blog.

La Cucineria

 

La Cucineria

Con un gran sorriso mi dicono di si (giusto chiedere) così inizio a fare le mie foto. Nel frattempo si aggiunge a noi la cuoca, un’ altra signora gentilissima. Sono in tre: le due donne (credo parenti) e il figlio di una delle due (non della cuoca). Sono tutti gentilissimi. Mi fanno perfino salire sul loro banco e mi aprono le vetrinette in modo da non trovare il riflesso in tutte le mie foto. Sono senza parole. Trovassi questa gentilezza e disponibilità, tutte le volte che entro in un locale, sarei il blogger più felice del mondo.

La Cucineria

 

La Cucineria

Mentre faccio le mie foto mi raccontano che qualche giorno prima era passato un altro blogger. Me lo faccio descrivere. Capisco subito di chi si tratta. E’ lui, sempre lui, il bravissimo Emanuele Bonati di Cibus. Dico loro che ci conosciamo bene e che se Emanuele è passato da loro, vuol dire che si mangia bene.

La Cucineria

E così è. Pur trattenendomi con molta fatica, assaggio un paio di pietanze. Sono uno spettacolo. Chi mi aveva segnalato il posto aveva ragione. Mannaggia a me che non sono passato prima. Mi rifarò (giuro) quando smetterò sta benedetta (finta) dieta. Lo giuro.

La Cucineria

 

La Cucineria

PROMOSSO: La cordialità delle tre persone (mi scuseranno se ho dimenticato i nomi) e la qualità del loro cibo.

RIMANDATO: Forse qualche posticino in più, non guasterebbe.

BOCCIATO: Non so che dire. Ripasserò per “ricontrollare” la qualità del cibo.

 

Buon appetito

IL Direttore

 

More from Marco De Padova

ITALIANI, POPOLO DI SPRECONI

Qualche giorno fa, si è svolto a Milano un’ interessante incontro sullo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *