VOGUE FASHION’S NIGHT 2013

E anche quest anno è iniziata la settimana della Moda con tutti i suoi eventi ad ogni angolo di strada.  Ed ecco, finalmente, anche la VFNO alias Vogue Fashion’s Night Out con i suoi 500 negozi aperti fino a tardi e con migliaia di persone per strada. Chi cammina e basta. Chi è a caccia del affare del ultimissimo momento. Chi riesce ad entrare agli eventi più esclusivi e chi, invece, con il muso lungo, si accontenta di entrare solo dove entrano tutti. Chi felice di aver bevuto gratis un bicchiere di vino passeggiando sotto una bellissima Luna piena chi deluso perchè non è riuscito ad entrare a quel evento dove si era accreditata, apposta, molto tempo prima.

I bar e i ristoranti sono strapieni, nonostante i prezzi quasi proibitivi, di chi non si accontenta degli assaggini ” mendicati ” a qualche eventi. I carabinieri, con doppia razione di pomata per capelli, girano a controllare che  tutto sia in ordine. I Vigili, grazie a Dio, chiudono gli occhi di fronte a chi, come il sottoscritto, guida in contromano per colpa della fiumana di gente che occupa abusivamente e, talvolta, maleducatamente la strada.

Ci sono molti bicchieri per strada. La colpa è di chi dovrebbe controllare ma non lo fa perchè non è compito suo. I budget ridotti al osso tagliano, oltre alla qualità dei prodotti, anche e sopratutto la voce ” personale”.  Peccato che a fine serata quando conti i bicchieri e i piatti mancanti ti rendi conto che avresti speso molto meno prendendo un runner in più. Un vero peccato che chi decida spesso capisca poco  di ” economia domestica “.

Gli spazi presi d’ assalto sono quelli che ospitano dei vip  in consolle o seduti tra i manichini del negozio. Peccato che il macello davanti ad alcuni store ti faccia passare la voglia di entrare e goderti il party.

Un plauso speciale, invece, e super meritato va ai ” Dj Set Live On The Road” che ho visto in via Manzoni ed a Flavio Romaniello titolare della Harley& Muscle Productions che con la grandissima Dj Kay Rush ha animato uno degli eventi più riusciti della VFNO  nella splendida Boutique di ALVIERO MARTINI 1^ CLASSE in piazza Meda.

Da menzionare, visto l’ altrettante successo,  anche gli eventi ” Barbie ” al Park Hyatt Milano e quello organizzato da Braccialini in corso Venezia sempre sotto la magistrale regia musicale di Romaniello.

Per chi non fosse riuscito a partecipare alla VFNO nessun problema. Nei prossimi giorni Milano sarà invasa da sfilate, presentazioni, mostre, filmati proiettati sui maxi schermi in centro, eventi e party super esclusivi.

Anche quest’ anno Milano ha superato la prova. Unico appunto: aboliamo il finger food e i drinks mignon. Sono stati, nella stragrande maggioranza dei casi, un pessimo biglietto da visita.

Buon appetito

Il Direttore

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *